Home CasamicciolaNews Cronaca Riqualificazione urbana: anche Casamicciola si doterà di zone conferimento in underground
21 | 04 | 2019
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 2226 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Forio: Alle Votazioni ... ecco le liste

Forio: Alle Votazioni ... 20 Liste presentate a Forio !!!

Sono nove le liste a sostegno della candidatura a sindaco di Forio di Francesco Del Deo

Leggi tutto...
Riqualificazione urbana: anche Casamicciola si doterà di zone conferimento in underground PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
CasamicciolaNews - Cronaca
Scritto da Ida Trofa   
Domenica 02 Dicembre 2007 10:43

Al via l’appalto dei lavori per la realizzazione in opera di punti ecologici di tipo telescopicodestinati al conferimento e lo stoccaggio dei r.s.u..

Riqualificazione urbana: anche Casamicciola si doterà di zone  conferimento in underground

Importo dei lavori a base di gara  €. 316.717,29. Finanziato con Misura 1.7 P.O.R. Campania 2000-2006 Finanziamento Isole ecologiche (D.G.R. n.1990 del 23/12/2005) per l’importo complessivo di € 400.000,00. I lavori avranno una durata complessiva di novanta giorni. Prevista per il prossimo27 dicembre la scadenza del bando.

Anche Casamicciola si doterà di zone conferimento in underground. E’ partita infatti la procedura per l’affidamento dell’appalto dei lavori per la realizzazione in opera di punti ecologici di tipo telescopicodestinati al conferimento e lo stoccaggio dei r.s.u..
I sistemi “ECO PUNTO”, nelle varie tipologie e configurazioni, permettono il ricovero nel sottosuolo di cassonetti, campane e compattatori scarrabili. Nella normale posizione
di riposo sono visibili solo le torrette per il conferimento dei rifiuti.
Gli specifici metodi di movimentazione permettono di adattare i sistemi “ECO PUNTO” alle varie metodologie di raccolta oggi in uso: tradizionale, con asserventi a terra,
caricamento laterale e veicoli per scarrabili. Grazie ad un’ accurata metodologia di costruzione, i sistemi “ECO PUNTO” si inseriscono nell’ambiente come elementi
di arredo urbano. “ECO PUNTO” è un sistema per il trasferimento nel sottosuolo
dei contenitori di rifiuti complementare alle attuali metodologie di raccolta. I vantaggi derivanti dall’impiego di “ECO PUNTO” sono evidenti.
Innanzitutto si riduce l’impatto ambientale creato dai cassonetti, seppur necessari, deleteri e negativi in qualsiasi contesto urbano. Ancora gli effetti dannosi provocati dai rifiuti al contatto con l’ambiente sono ridotti al minimo. La concentrazione dei punti di raccolta rende agibili porzioni di territorio, prima destinate al posizionamento dei cassonetti o contenitori, permettono il recupero di un notevole livello di qualità ambientale mantenuto nel tempo con l’eliminazione delle barriere architettoniche. In tal modo la salvaguardia del territorio è una diretta conseguenza.
L’istituzioni i tali cassonetti underground aiuta la RACCOLTA DIFFERENZIATA agevolando una prima diversificazione dei rifiuti effettuata dall’utente all’atto del conferimento con PESATURA RIFIUTI e, nel caso, la possibilità di identificare, pesare gli effettivi rifiuti conferiti e applicare la tariffa per ogni singolo utente attraverso l’utilizzo di appositi software e hardware. Le ridotte frequenze dei passaggi per gli svuotamenti e la maggiore durata dei cassonetti o contenitori consentono un evidente risparmio economico. Oltre ovviamente a tutta una serie di vantaggi per gli operatori ecologici che potranno così lavorare in maggiore sicurezza e funzionalità.
La Procedura di aggiudicazione dei lavori è stata aperta ai sensi art.55, comma 5, D. Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii., con il criterio del prezzo più basso. L’Importo dei lavori a base di gara è  €. 316.717,29oltre IVA al 10%; Categoria OS 14, prevalente,Importo €. 316.717,29,  classifica II° fino a €. 516.457,00.
Importo dei lavori a base di gara cosi distinto:
Lavori per la realizzazione in opera di punti ecologici di tipo telescopico compreso opere edili:  €   312.918,50 oltre IVA al 10%,
Oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso : € 3.798,79 oltre IVA. Finanziato con Misura 1.7 P.O.R. Campania 2000-2006 Finanziamento Isole ecologiche (D.G.R. n.1990 del 23/12/2005) per l’importo complessivo di € 400.000,00.
La Durata dell’appalto sarà di novanta giorni,  naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna.
Il Termine e Modalità di presentazione delle offerte è alle ore 12,00 del giorno 27.12.2007. La gara avrà luogo il giorno 28.12.2007 alle ore 10,00 presso l’Ufficio LL. PP. del Comune di Casamicciola Terme, sito alla Via Principessa Margherita, con le modalità descritte nel “Disciplinare di Gara”.
Responsabile del Procedimento è l’ ing. Gaetano Grasso.

 

 

COMUNE  DI  CASAMICCIOLA TERME
PROVINCIA DI NAPOLI

 

C.A.P. 80074                            UFFICIO TECNICO                              Tel. O81/ 5072557

 

DISCIPLINARE  DI GARA
MEDIANTE  PROCEDURA  APERTA
PROCEDURA: articolo 55, comma 5, Decreto Legislativo n° 163 del 2006 e ss. mm. ed ii..
CRITERIO: offerta del prezzo più basso mediante ribasso sull’elenco prezzi, ai sensi
dell’articolo 82, comma 2a,dell’art. 122 comma 9 D. Lgs. n° 163 del 2006 e ss. mm. ed ii..

 

RIQUALIFICAZIONE URBANA – PUNTI ECOLOGICI IN UNDERGROUND
PER IL CONFERIMENTO E LO STOCCAGGIO DEI R.S.U.

Il presente elaborato, di cui costituiscono parte integrante gli allegati A), B), C), D), , ha lo scopo di illustrare al meglio i contenuti del Bando di Gara e di fornire maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione alla gara, sui requisiti di partecipazione e sulla formulazione dell’offerta.

Punto 3 del Bando di Gara (Procedura di aggiudicazione): aperta ai sensi articolo 55, comma 5, Decreto Legislativo n° 163 del 12 Aprile 2006 e ss. mm. ed ii.. L’aggiudicazione avverrà secondo il criterio del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara,  determinato mediante ribasso unico percentuale sull’elenco prezzi posto a base di gara, ai sensi dell’art. 82, comma 2a, dell’art. 122 comma 9 Decreto Legislativo n° 163 del 2006 e ss. mm. ed ii. e dell’articolo 89 del D.P.R. n. 554 del 1999.

Punto 4 del Bando di Gara (Importo dei lavori a base di gara):                                                            4.1importo complessivo dell’appalto (compresi oneri per la sicurezza):

€. 316.717,29 (Euro trecentosedicimilasettecentodiciassette/29 ) oltre IVA al 10%; Categoria Prevalente OS14, per l’importo di €.316.717,29 Classifica II^ fino a €. 516.457,00.
4.2 oneri per  l’attuazione  dei  piani  della sicurezza non soggetti a ribasso: €. 3.798,79 (Euro tremilasettecentonovantotto /79) oltre IVA.

4.3 lavorazioni di cui si compone l’intervento:

 

Lavori di

Categoria ex allegato A d.P.R.
n. 34 del 2000

Qualificazione
obbligatoria

1

Impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti

316.717,29

Prevalente

OS14

II^  fino a
€  516.457,00

SI

 

4.4 modalità di determinazione del corrispettivo: a misura ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto dal D.Lgs. 163 del 12 Aprile 2006 e  ss. mm. ed ii..

Punto 6 del Bando di Gara (Requisiti di partecipazione alla gara):        
Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti di cui all’ art. 34 del D.Lgs. 163/2006 e ss. mm. ed ii. in possesso dei seguenti requisiti :

  • Qualificazione nella categoria e per la classifica adeguata ai lavori oggetto del presente bando di gara;
  • inesistenza della cause di esclusione di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e ss. mm. ed ii.;
  • aver adempiuto all’obbligo del versamento del contributo a favore dell’Autorità di Vigilanza sui LL.PP, di €.30,00 (Euro Trenta/00) ai sensi dell’art.1 commi 65 – 67 della Legge n°266 del 23.12.2005 ed in base alla Deliberazione 26 gennaio 2006 dell’Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici. La dimostrazione di aver costituito tale versamento, deve essere allegata alla documentazione di gara dal concorrente a pena di esclusione.

I requisiti di partecipazione alla gara devono essere posseduti per intero dall’impresa singola, dagli
altri concorrenti come segue:
•        ATI E CONSORZI, di cui all’art. 34 comma 1 lettere d ed f D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii., DEL TIPO ORIZZONTALI: I requisiti richiesti, al punto 6 del Bando per l’impresa singola, devono essere posseduti dalla mandataria o da un’impresa consorziata nelle misure minime del 40%; la restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dalle mandanti o dalle altre imprese consorziate, ciascuna nella misura minima  del 10% di quanto richiesto all’intero raggruppamento.  In ogni caso l’ATI deve possedere i requisiti nella stessa misura richiesta per l’impresa singola.
•        ATI E CONSORZI, di cui all’art. 34 comma 1 lettere d ed f D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii., DEL TIPO VERTICALI: I requisiti richiesti, al punto 6 del Bando per l’impresa singola, devono essere posseduti dalla capogruppo nella categoria prevalente; nelle categorie scorporate ciascuna mandante deve possedere i requisiti previsti per l’importo dei lavori della categoria che intende assumere e nella misura indicata per l’impresa singola. I requisiti relativi alle lavorazioni scorporabili non assunte da imprese mandanti devono essere posseduti dall’impresa mandataria con riferimento alla categoria prevalente.

  • •    CONSORZI DI COOPERATIVE DI PRODUZIONE E LAVORO, CONSORZI TRA IMPRESE ARTIGIANE, CONSORZI STABILI di cui all’art. 34 comma 1 lett. b e c  D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii.: i requisiti prescritti al punto 6) del Bando devono essere posseduti in capo al consorzio stesso.
  • •    AVVALIMENTO: Nel caso in cui il concorrente intenda usufruire dei requisiti di attestazione della Certificazione SOA avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto o dell’attestazione SOA di un altro soggetto, dovrà produrre la documentazione prevista all’art. 49 del D.Lgs. 163/2006 e ss. mm. ed ii..

E’ vietata, a pena di esclusione, la partecipazione alla gara  contemporaneamente, del consorzio e delle singole imprese consorziate, anche riunite in associazione temporanea. Non è ammesso che l’impresa partecipi alla gara quale concorrente singolo e, contemporaneamente, in A.T.I. con altre imprese o in Consorzio. Non è ammessa la partecipazione di imprese, anche in A.T.I. o in Consorzio, che abbiano rapporti di controllo e/o collegamento, ai sensi dell’art. 2359 c.c. con altre imprese che partecipano alla gara singolarmente o quali componenti di A.T.I.  o Consorzi, a  pena di esclusione dalla gara sia dell’impresa controllante che delle imprese controllate, nonché delle A.T.I. o Consorzi ai quali le imprese eventualmente  partecipino. Sono altresì esclusi dalla gara i concorrenti coinvolti in situazioni oggettive lesive della par condicio tra i concorrenti e/o lesive della segretezza delle offerte. Nel caso di Avvalimento, ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs.163/2006 e ss. mm. ed ii., non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, e che partecipino sia l’impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti.

Punto 9  del Bando di Gara (Documenti a base dell’appalto): Il presente Bando di Gara, l’elaborato “Disciplinare di Gara” con 4 allegati per autocertificazioni (allegati A,B,C,D,), il Capitolato Speciale d’Appalto, gli elaborati tecnici ed economici, l’elenco prezzi unitari, lo schema di contratto, sono visionabili presso l’U.T.C. - Area LL.PP.  nei giorni dal  lunedì  al venerdì (feriali)  dalle ore  09.00 alle ore 13.00;
il “Bando di Gara” e l’elaborato “Disciplinare di Gara” sono, altresì, disponibili sul sito internet: www.comunecasamicciola.it.

Punto 10 del Bando di Gara (Cauzione provvisoria):
L’offerta dovrà essere corredata dalla quietanza del versamento relativo alla cauzione provvisoria, di cui al punto 11 del Bando di gara ai sensi dell’art. 75 del D.L.gs 163/2006 e ss. mm. ed ii., dell’importo di €.6.334,35 (Euro seimilatrecentotrentaquattromila/35). La predetta cauzione sarà costituita, a scelta del concorrente, da Atto di Fidejussione - se Garante è una Banca o Intermediario Finanziario (iscritto nell’elenco speciale di cui all’articolo 107 del Decreto Legislativo 1 settembre 1993, n°385) - o da Polizza Fidejussoria – se Garante un’Impresa di Assicurazione – ai sensi dell’art. 75 D.Lgs. n° 163/2006 e ss. mm. ed ii., secondo lo “Schema Tipo 1.1 – Scheda Tecnica 1.1 – Garanzia Fidejussoria per la Cauzione Provvisoria” del D.M. Attività Produttive 12 marzo 2004 n° 123. La Garanzia fidejussoria dovrà riportare l’indirizzo della sede del Garante cui inviare le comunicazioni e notifiche. Ai sensi dell’art. 1, comma 4, del D.M. 123/2004, i concorrenti sono abilitati a presentare le sole schede tecniche, contenute nell’allegato al citato decreto D.M. 123/2004, debitamente compilate e sottoscritte dalle parti contraenti.
La cauzione dovrà essere valida per almeno centoottanta giorni dalla data di presentazione dell’offerta e dovrà contenere, a pena di esclusione, espressamente: a) la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale con la rinuncia all’eccezione di cui all’art.1957, comma 2, del c.c.; b) la sua operatività entro quindici giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante; c) l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell’appalto, una garanzia fideiussoria o polizza assicurativa per l’esecuzione del contratto, di cui all’art.113 D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii., in favore della stazione appaltante valida fino all’emissione del certificato di regolare esecuzione e/o di collaudo provvisorio.
Il Concorrente dovrà inserire la quietanza del versamento della cauzione provvisoria, a pena di esclusione, nella busta “DOCUMENTAZIONE” di cui al punto 11 del presente Disciplinare. Ai non aggiudicatari la restituzione della cauzione verrà effettuata presso l’Ufficio LL. PP. entro trenta giorni dall’aggiudicazione.
I concorrenti in possesso della  certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9001 rilasciata da organismi accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45.000 possono usufruire del beneficio, previsto dall’art. 75 comma 7 del D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii., della riduzione del 50% dell’importo della cauzione. A tal fine devono produrre la cauzione di importo ridotto al 50%, allegando alla stessa la certificazione di qualità posseduta.
La riduzione della garanzia è subordinata alla produzione della “certificazione” oppure della “dichiarazione” di qualità in copia autenticata, e ciò in quanto – trattandosi di certificazione di conformità a norme europee (UNI EN ISO 9001) rilasciata da organismi privati – il D.P.R. 445/2000, art. 49, comma 1, prevede che “i certificati (…) di conformità CE” non sono sostituibili con autocertificazione. Peraltro, i certificati stessi non sono verificabili d’ufficio, essendo rilasciati da soggetti di diritto privato che – non svolgendo una funzione pubblicistica – non hanno alcun obbligo di comportarsi come pubblica Amministrazione certificante. Né è ammessa la modalità alternativa di autenticazione di copie di cui all’art. 19 del D.P.R. 445/2000, non trattandosi di “un atto o di un documento conservato o rilasciato da una pubblica amministrazione”. Peraltro, invece che dalla copia regolarmente autenticata della certificazione o della dichiarazione di qualità, il requisito di cui si tratta può risultare dall’attestazione SOA autocertificata conforme all’originale, trattandosi, nella fattispecie, di documento rilasciato da esercente una pubblica funzione.
Nel caso di ATI ORIZZONTALI, VERTICALI E CONSORZI: per beneficiare della predetta riduzione tutte le imprese partecipanti al raggruppamento o al consorzio(ex art. 2602 c.c.) di cui all’art. 34 comma 1 lettere d ed f D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii.  devono possedere la certificazione. Per gli altri consorzi la certificazione deve essere posseduta dal consorzio.

Punto 11 del Bando di Gara (Termine e Modalità di presentazione delle offerte):
I plichi contenenti l’offerta e la documentazione necessaria per l’ammissione, pena l’esclusione dalla gara, devono pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, ovvero a mano, previo rilascio di apposita ricevuta (da ritirarsi presso l’Ufficio Protocollo), entro il termine perentorio delle ore12,00 del giorno 27.12.2007 al seguente indirizzo: Comune di Casamicciola Terme - Ufficio Protocollo - Via Principessa Margherita – 80074 Casamicciola Terme – (NA). Oltre tale termine non sarà valida alcun’altra offerta, anche se sostitutiva e/o aggiuntiva rispetto a precedente offerta.
In caso di invio dei plichi a mezzo servizio postale, si precisa ulteriormente che al fine dell’attestazione del termine sopradetto (ore 12,00 del giorno 27.12.2007) farà fede esclusivamente il timbro di ricezione dell’Ufficio Protocollo del Comune. Il recapito dei plichi entro il termine fissato nel bando di gara, pertanto, rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.
I plichi devono essere chiusi e sigillati con ceralacca, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso – la seguente dicitura: “NON APRIRE - Offerta procedura aperta per l’affidamento dei lavori RIQUALIFICAZIONE URBANA – PUNTI ECOLOGICI IN UNDERGROUND PER IL CONFERIMENTO E LO STOCCAGGIO DEI R.S.U. . Scadenza ore 12,00 del giorno 27.12.2007”.
I plichi, uno per ciascun partecipante, dovranno essere confezionati con le modalità di cui al punto precedente, e dovranno contenere al loro interno due buste, a loro volta sigillate con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l’intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente:
“Busta A” – Procedura aperta per l’affidamento dei LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA – PUNTI ECOLOGICI IN UNDERGROUND PER IL CONFERIMENTO E LO STOCCAGGIO DEI R.S.U. . Scadenza ore 12,00 del giorno 27.12.2007” - DOCUMENTAZIONE”.
“Busta B” – Procedura aperta per l’affidamento dei LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA – PUNTI ECOLOGICI IN UNDERGROUND PER IL CONFERIMENTO E LO STOCCAGGIO DEI R.S.U. . Scadenza ore 12,00 del giorno 27.12.2007” - OFFERTA ECONOMICA”.
Nella “Busta A” - DOCUMENTAZIONE dovrà essere inserita la documentazione prevista nel Bando di Gara come di seguito meglio specificata:
a) domanda di partecipazione alla gara, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora costituito la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore firmato in originale; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura notarile;
b) attestazione S.O.A., riportante tutti i contenuti dell’originale, ai sensi dell’articolo 3 del d.P.R. n° 34 del 2000, per la categoria e la classifica adeguata ai lavori da appaltare (Categoria: OS14, Prevalente, Classifica II^, fino ad €.516.457,00.); l’attestazione S.O.A. può essere comprovata mediante allegazione dell’originale o di copia autenticata ai sensi di legge;
c) Dichiarazione resa in conformità all’Allegato C per le imprese singole e i consorzi di cui all’art. 34 comma 1 lett. b e c del D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii., oppure dichiarazione resa in conformità all’Allegato D - per Ati orizzontali, per ATI verticali e consorzi( ex art. 2602 c.c.) di cui all’art. 34 comma 1 lettere d ed f D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii..
d) Allegato A, (lettere a,b,c,d,e,f,g,h,i,l,m, del D. Lgs. n° 163/2006 e ss. mm. ed ii., i punti 1,2,3,4,5,6,7), contenente la dichiarazione sull’inesistenza della cause di esclusione di cui all’art. 38 del D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii., nonché ulteriori dichiarazioni sostitutive di atto notorio. A tali dichiarazioni deve essere allegata copia fotostatica di un valido documento di identità del firmatario debitamente sottoscritto in originale.
e) Modello attestante l’avvenuto deposito della cauzione provvisoria o, in alternativa polizza fideiussoria come indicato al punto 11 del presente Disciplinare;
f) Originale dell’attestazione del versamento della contribuzione (tassa sugli appalti) effettuato a favore dell’Autorità sui LL.PP . Ai sensi dell’art.1 commi 65 – 67 della Legge n°266 del 23.12.2005 ed in base alla Deliberazione 26 gennaio 2006 dell’Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici ciascun partecipante alla gara è tenuto al versamento della contribuzione nella misura, nel caso in oggetto, di €.30,00 (Euro Trenta/00) sul conto corrente postale n°73582561 intestato a “AUT. CONTR. PUBB.” Via di Ripetta, 246, 00186 Roma (Codice Fiscale 97163520584). E’ possibile effettuare il versamento sul c/c postale tramite bonifico bancario: le coordinate del conto sono ABI 07601 – CAB 03200 – CIN Y – c/c n°73582561 intestato a “AUT. CONTR. PUBB.” Via di Ripetta, 246, 00186 Roma.
Ciascun partecipante dovrà indicare nella causale:
la propria denominazione;
la denominazione della stazione appaltante;
l’oggetto del bando di gara;
il CIG: 010047743D.
Il termine, per i partecipanti, per effettuare il versamento coincide con la data di presentazione dell’offerta. La mancata presentazione dell’attestazione di versamento, in originale, è condizione di esclusione dalla procedura di selezione.
g) dichiarazione del legale rappresentante dell’impresa singola o ATI o Consorzio, relativa al Protocollo di Legalità, in conformità dell’Allegato B;
h) certificato della C.C.I.A.A. competente, attestante l’iscrizione della Ditta nel Registro delle Imprese istituito ai sensi dell’art. 8 della legge n° 580/’93 ed ai sensi del D.P.R. n° 581/95, recante la dicitura antimafia di cui all’art.9 del D.P.R. 3 giugno 1998, n° 252; in sostituzione del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A, le imprese potranno presentare un’autocertificazione, recante la dicitura antimafia di cui all’art.9 del D.P.R. 3 giugno 1998, n° 252 secondo le modalità di cui all’art. 46 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, sotto la personale responsabilità del titolare dell’Impresa.
i) eventuale dichiarazione di impegno ai sensi dell’art.  37 del D.Lgs. 163/2006 e ss. mm. ed ii., da parte delle imprese raggruppate di tipo orizzontale o verticale,  ai sensi dell’art. 95 DPR 554/99, o Consorzi, da  presentare, a pena di esclusione, dalla quale risulti la tipologia di ATI/Consorzio e le lavorazioni che ciascuna delle imprese raggruppate/consorziate realizzerà e nella quale si attesti che le stesse, ove aggiudicatarie, conferiranno, prima della stipula del contratto, mandato collettivo speciale con rappresentanza ad una di esse, individuata nella dichiarazione come capogruppo;
l) eventuale documentazione ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 163/2006 e ss. mm. ed ii., in caso di avvalimento.

La domanda, le dichiarazioni e la documentazione di cui ai punti precedenti devono contenere, a pena di esclusione, quanto in essi previsto. La mancanza anche di uno solo dei documenti e/o delle dichiarazioni richieste comporta l’esclusione dalla gara.
Nella “busta B” - “OFFERTA ECONOMICA”, dovrà essere inserita l’offerta debitamente compilata e sottoscritta dal titolare o dal legale rappresentante della Ditta. L’offerta dovrà indicare, espresso in cifre e in lettere, il ribasso percentuale. Ove la ditta non indichi il ribasso percentuale offerto, sarà esclusa dalla gara. Tale ribasso percentuale deve riportare fino alla quarta cifra decimale e deve essere formulato al netto degli  oneri di sicurezza e conseguentemente rapportato all’importo a base di gara con esclusione di detti oneri.
Si precisa inoltre che:  Per le Associazioni Temporanee d’Impresa ( ai sensi degli artt. 95 e succ. DPR 554/1999) e per i consorzi ex art. 2602 c.c: Le dichiarazioni di cui sopra, lettere b), d),   vanno rese da ciascuna delle imprese raggruppate con le modalità sopraspecificate. Tali imprese raggruppate dovranno presentare anche la dichiarazione di impegno dalla quale risulti la tipologia di ATI/Consorzio e le lavorazioni che ciascuna delle imprese raggruppate/consorziate realizzerà e nella quale si attesti che le stesse, ove aggiudicatarie, conferiranno, prima della stipula del contratto, mandato collettivo speciale con rappresentanza ad una di esse, individuata nella dichiarazione come capogruppo. In tale caso, l’offerta economica, a pena di esclusione,  dovrà essere sottoscritta da tutte le imprese.

Per i Consorzi:
Consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, e consorzi tra imprese artigiane.
L’attestazione SOA deve essere riferita ai consorzi e non alle singole imprese consorziate. Tali consorzi “sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima  gara”.
L’indicazione prevista dalla Legge è a pena di esclusione, in quanto:

  • serve a verificare preventivamente che non partecipino alla gara consorziate designate all’esecuzione, mentre per converso possono parteciparvi consorziate non designate;
  • la prescrizione normativa implica che l’esecuzione dell’appalto possa avvenire solo tramite soggetti consorziati, per i quali appunto “il consorzio concorre”; pertanto, in mancanza di indicazione di designate all’esecuzione, il consorzio di cui si tratta, non essendo legittimato ad eseguire l’appalto in proprio, verrà escluso dalla gara;
  • l’idoneità morale (di cui al punto successivo) va verificata anche per le imprese esecutrici.

Consorzi stabili.
L’attestazione SOA è obbligatoriamente riferita al consorzio (cfr. D.P.R. 554/1999, art. 97, commi 2 e 3) e non alle singole imprese consorziate, soltanto dopo “i primi cinque anni dalla costituzione” (cfr. medesimo art., comma 4).
Per il primo quinquennio dalla costituzione, “ai fini della partecipazione del consorzio alle gare i requisiti economico finanziari e tecnico organizzativi [attestazione SOA] previsti dalla normativa vigente, posseduti dalle singole imprese consorziate, vengono sommati. Alle singole imprese consorziate si applicano le disposizioni previste per le imprese mandanti dei raggruppamenti temporanei di imprese”.
“è vietata la partecipazione alla medesima procedura di affidamento dei lavori pubblici del consorzio stabile e dei consorziati. (…) È vietata la partecipazione a più di un consorzio stabile”.
“Il documento di qualificazione”, cioè l’attestazione SOA, “delle singole imprese consorziate”, “deve riportare la segnalazione di partecipazione ad un consorzio stabile, nonché l’indicazione di tutti gli altri soggetti partecipanti”. Pertanto, l’indicazione da parte del consorzio stabile delle consorziate designate ad eseguire i lavori serve solo in via concorrente al fine di potersi accertare, per “questi ultimi”, il “divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara”.
L’indicazione delle designate all’esecuzione è una facoltà e non un obbligo per il consorzio stabile, che potrebbe anche eseguire in proprio l’appalto in relazione all’istituzione di una “comune struttura di impresa”.
Avvalimento.
Nel caso di Avvilimento:
•        le dichiarazioni di cui all’Allegato A devono essere rese dal concorrente e dall’impresa ausiliaria;
•        il certificato della C.C.I.A.A. competente, attestante l’iscrizione della ditta al Registro delle Imprese c/o Camera di Commercio di cui al punto h del presente disciplinare, dovrà essere reso dal concorrente e dall’impresa ausiliaria;
•        l’offerta economica deve essere firmata dal concorrente e dall’impresa ausiliaria.

Punto 12 del Bando di Gara (Verifica dei requisiti): Trattandosi di gara di importo superiore ad € 150.000,00 non si procederà al sorteggio ex art. 48 del D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii. per comprovare il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, in quanto l’idonea attestazione SOA è, in tempo reale, verificabile d’ufficio da parte della Stazione Appaltante, tramite il casellario informatico ex D.P.R. 34/2000, art. 27.

Punto 13 del Bando di Gara (Svolgimento della gara ):
La gara avrà luogo il giorno 28.12.2007 alle ore 10,00 presso la l’Ufficio LL. PP. del Comune di Casamicciola Terme  –  Via Principessa Margherita, Casamicciola Terme e potranno assistere non più di un delegato per impresa concorrente.
La Commissione preposta all’esperimento della gara provvederà, in seduta pubblica, nel luogo, nel giorno e nell’ora sopra indicata, alla verifica della correttezza formale dei plichi pervenuti, alla verifica della documentazione prescritta (contenuto busta “A - Documentazione”); in particolare procederà a:

  • verificare la correttezza formale delle offerte e della documentazione ed in caso negativo ad escluderle dalla gara;
  • (come da protocollo di Legalità sottoscritto tra questo Comune e l’U.T.G. di Napoli) : verificare che non abbiano presentato offerte concorrenti che sono fra di loro in situazione di controllo o di collegamento (formale e/o sostanziale) e in caso positivo ad escluderli dalla gara;
  • verificare che non abbiano presentato offerte soggetti che abbiano concorso a precedenti gare bandite da questa Stazione Appaltante (Protocollo di Legalità) e che per gli stessi siano pervenute da parte dell’U.T.G. di Napoli, informative supplementari o atipiche ( Art. 1 septies, D.L. 6 settembre 1982, n° 629 e successive modificazioni) e in caso positivo escludere i concorrenti dalla gara;
  • verificare che non siano presenti elementi sintomatici che consentono di ricondurre la diversa documentazione e offerte presentate dalle ditte ad un medesimo centro decisionale e in caso positivo ad escludere i partecipanti dalla gara, a prescindere da una puntuale e successiva analisi circa il verificarsi delle ipotesi di cui all’articolo 2359 del c.c.;
  • verificare che i consorziati, per conto dei quali i consorzi hanno indicato che concorrono, non abbiano presentato offerta in qualsiasi altra forma e in caso positivo ad escludere il consorzio e il consorziato dalla gara;
  • inviare alla Prefettura di Napoli l’elenco dei nominativi delle imprese ammesse al prosieguo della gara, a seguito del controllo della documentazione amministrativa, con allegati i  rispettivi certificati della C.C.I.A.A., per la verifica di inesistenza di condizioni interdittive antimafia.

Per i soli concorrenti ammessi al prosieguo della gara sia a seguito del controllo della documentazione amministrativa sia a seguito del rilascio delle informazioni antimafie previste dal richiamato Protocollo di Legalità, la Commissione procederà, in una seconda seduta pubblica (della quale sarà data pubblicità a mezzo affissione all’Albo Pretorio e comunicazione via fax alle imprese ammesse), all’apertura delle offerte economiche e qualora le offerte ammesse al prosieguo siano in numero pari o superiore a cinque, secondo quanto disposto dall’art.122 comma 9 del Decreto Legislativo 163/2006 e ss. mm. ed ii., provvederà all’esclusione delle offerte anomale individuate ai sensi dell’art.86 del D.Lgs. n°163/2006 e ss. mm. ed ii.. Qualora si riscontrino ribassi uguali, la Commissione provvederà, seduta stante, ad effettuare sorteggio fra le ditte che presentino un uguale ribasso. La Commissione provvederà a formulare proposta di aggiudicazione della gara al concorrente che  avrà offerto il ribasso percentuale che più si avvicina, per difetto, alla soglia di anomalia calcolata ai sensi dell’art.86 del D.Lgs. 163/2006 e ss. mm. ed ii.. L’aggiudicazione provvisoria e l’aggiudicazione definitiva della gara saranno successivamente pronunciate dagli Organi Competenti. L’efficacia dell’aggiudicazione definitiva è condizionata alla verifica del possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gara. Pertanto, entro dieci giorni dalla aggiudicazione definitiva, sarà richiesto al primo ed al secondo in graduatoria di comprovare il possesso dei suddetti requisiti. Qualora non venga fornita la prova o non siano confermate le dichiarazioni rese in gara, si darà seguito alle procedure previste dall’art. 48 del Decreto Legislativo 163/2006 e ss. mm. ed ii.. L’Amministrazione procederà, pertanto, alla determinazione della nuova soglia di anomalia dell’offerta ed alla conseguente eventuale nuova aggiudicazione. Infine l’Amministrazione, prima della stipulazione del contratto, procederà alla verifica dei conteggi presentati dall’aggiudicatario, tenendo per validi ed immutabili i prezzi unitari e correggerà, ove si riscontrino errori di calcolo, i prodotti e/o la somma indicati nella lista delle categorie, secondo quanto previsto dall’art.89 del DPR 554/99. Il ribasso percentuale deve essere indicato in cifre ed in lettere.
In caso di discordanza, ai sensi dell’art.90 comma 2 DPR 554/1999 prevale il ribasso percentuale indicato in lettere.
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003, in ordine al procedimento instaurato da questo bando si informa che :
a) le finalità cui sono destinati i dati raccolti e le relative modalità di trattamento riguardano l’espletamento della gara in oggetto e l’instaurazione del rapporto contrattuale;
b) il trattamento dei dati personali (raccolta, gestione, archiviazione, consultazione) è svolto con trattamenti informatici e/o cartacei, idoneo a garantire la sicurezza dei dati stessi;
c) il conferimento dei dati è strettamente necessario per poter partecipare alla gara ed aggiudicarsi l’appalto, la conseguenza di un eventuale rifiuto consiste nell’esclusione dalla gara o nella decadenza dall’aggiudicazione, nella presentazione dell’offerta deve intendersi implicitamente incluso il consenso al trattamento dei dati personali;
d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere diffusi/comunicati sono :

  • il personale interno dell’Amministrazione interessato nel procedimento;
  • i concorrenti che partecipano alla seduta pubblica di gara;
  • ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della L. 7 agosto 1990 n. 241 e ss. mm. ed ii.;
  • 4) terzi nei casi previsti dalla legge;

e) fatti salvi gli obblighi di legge che impongono la conservazione dei dati per periodi stabiliti, i diritti spettanti all’interessato sono quelli di cui all’art. 26 della citata legge, cui si rinvia;
f) i dati forniti dalle imprese concorrenti saranno raccolti e conservati presso l’Ufficio LL. PP. del Comune di Casamicciola Terme, Via Principessa Margherita – Casamicciola Terme (NA) e, successivamente, presso l’archivio comunale;
g) i responsabili del trattamento dei dati sono i Responsabili dei Procedimenti ognuno per quanto di propria competenza.

Punto 17 del Bando di Gara (Disciplina del subappalto): Si precisa che ove la dichiarazione di subappalto non venga resa in sede di gara, non si potrà subappaltare.

Punto 18 del Bando di Gara (Stipula del contratto): entro trenta giorni dall’aggiudicazione definitiva, a pena di decadenza, la ditta aggiudicataria dovrà consegnare all’Ufficio LL. PP. del Comune di Casamicciola Terme la documentazione richiesta, necessaria alla stipula del contratto. Ove, entro il suddetto termine, la documentazione non risulti completa e/o conforme a quanto richiesto e/o non pervenga, la Stazione Appaltante, ai sensi dell’art.48 comma 1 D. Lgs. 163/2006 e ss. mm. ed ii., procederà  all’escussione della relativa cauzione provvisoria e alla segnalazione del fatto all’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori per i provvedimenti di cui all’art. 6 comma 11. In questo caso l’Amministrazione si riserva di procedere all’aggiudicazione alla seconda impresa in graduatoria. La Stazione Appaltante si riserva di procedere in modo analogo qualora si sia proceduto alla consegna in via d’urgenza nelle more della formalizzazione del contratto e la ditta aggiudicataria sia inadempiente in ordine agli obblighi previsti in Capitolato. In caso di fallimento dell’appaltatore e/o di risoluzione del contratto per grave inadempimento del medesimo, l’Amministrazione si riserva di applicare la procedura dell’art. 140 del Decreto Legislativo 163/2006 e ss. mm. ed ii..

Punto 20 del Bando di Gara (Indicazioni di carattere amministrativo e/o di carattere tecnico): possono essere richieste  all’ing. Gaetano Grasso tel. 081/5072585 – 081/5072523 – 081/5072522 -  fax 081/5072557. Le modalità per la partecipazione alla gara sono specificati nel documento “Disciplinare di Gara” pubblicato unitamente al presente bando sul sito internet del Comune di Casamicciola Terme (www.comunecasamicciola.it.) e all’Albo Pretorio Comunale. Eventuali chiarimenti al bando e/o integrazioni e/o modificazioni saranno pubblicati esclusivamente sul sito e all’Albo Pretorio e, pertanto, si invitano i concorrenti a consultare il sito e/o l’Albo Pretorio fino alla scadenza.

Altre informazioni:

  • ai sensi dell’articolo 55, comma 4, del Decreto Legislativo n° 163 del 2006 e ss. mm. ed ii., la Stazione Appaltante procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida, sempre che sia ritenuta congrua e conveniente;
  • ai sensi dell’articolo 81, comma 3, del Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss. mm. ed ii., la Stazione Appaltante si riserva la facoltà di non procedere all’aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto;
  • la Stazione Appaltante si riserva altresì la facoltà di differire, spostare o revocare il presente procedimento di gara, senza alcun diritto dei concorrenti a rimborso spese o quant’altro;
  • in caso di offerte uguali si procederà per sorteggio;
  • la Stazione Appaltante si avvale della facoltà di cui all’articolo 140, commi 1 e 2, del Decreto Legislativo n° 163 del 2006 e ss. mm. ed ii. per cui in caso di fallimento dell’appaltatore e/o di risoluzione del contratto per grave inadempimento del medesimo, saranno interpellati progressivamente i soggetti che hanno partecipato all’originaria procedura di gara, risultanti dalla relativa graduatoria, se ancora in possesso dei necessari requisiti, al fine di stipulare un nuovo contratto per l’affidamento del completamento dei lavori; l’interpello avverrà in ordine decrescente a partire dal soggetto che ha formulato la prima migliore offerta ammessa, escluso l’originario aggiudicatario; l’affidamento all’operatore economico supplente avviene alle medesime condizioni economiche già proposte dallo stesso in sede di offerta, sino al quinto migliore offerente in sede di gara;
  • tutti i termini previsti dal bando di gara e dagli alti atti di gara, ove non diversamente specificato, sono calcolati e determinati in conformità Regolamento CEE n. 1182/71 del Consiglio del 3 giugno 1971;
  • tutte le controversie derivanti dal contratto, previo esperimento dei tentativi di transazione e di accordo bonario ai sensi rispettivamente degli articoli 239 e 240 del Decreto Legislativo n° 163 del 2006 e ss. mm. ed ii., qualora non risolte, saranno deferite alla competenza dell’Autorità giudiziaria del Foro di Napoli, con esclusione della giurisdizione arbitrale;
  • norme richiamate: fanno parte integrante del presente disciplinare di gara e del successivo contratto:

1) il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n° 163 e ss. mm. ed ii.;

  • i regolamenti di attuazione approvati con D.P.R. 21 dicembre 1999, n°. 554 e 25 gennaio 2000, n° 34, in quanto applicabili;
  • il Capitolato   Generale  d’Appalto,  approvato  con  Decreto  Ministeriale  19 Aprile 2000, n° 145 e, per quanto non previsto, il Capitolato Speciale d’Appalto;

Il mancato adempimento anche ad uno solo dei punti sopra indicati è motivo di esclusione dalla partecipazione alla gara.

Casamicciola Terme 27.11.2007
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
(Dott. Ing. Gaetano Grasso)

Commenti
Nuovo Cerca RSS
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Sabato 04 Aprile 2009 16:02
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Aprile 2019  >>
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
2930     
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio