Home CasamicciolaNews Cronaca Licenziato per aver rifiutato uno straordinario chiede giustizia
27 | 06 | 2019
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 2333 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Forio: Alle Votazioni ... ecco le liste

Forio: Alle Votazioni ... 20 Liste presentate a Forio !!!

Sono nove le liste a sostegno della candidatura a sindaco di Forio di Francesco Del Deo

Leggi tutto...
Licenziato per aver rifiutato uno straordinario chiede giustizia PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
CasamicciolaNews - Cronaca
Scritto da Ida Trofa   
Domenica 07 Giugno 2009 16:38

Licenziato per aver rifiutato uno straordinario chiede giustizia

Impieghi ed assunzioni AMCa, lavoratori in fermento
Gianluca Arcone: « Le promesse fatte sul letto di morte di mio padre sono state una presa in giro». Il 28 enne di Casamicciola spara a zero sulla dirigenza e denuncia trattamenti schiavisti e denigratori nei suoi riguardi che ancor oggi gli impediscono di trovare un nuovo impiego. Arcone fu sospeso dal lavoro nell’agosto 2008 in seguito ad una controversa vicenda sulle ore di lavoro da fare e secondo lui l’opera oscura di qualcuno impedisce la sua assunzione in altre attività.

A quasi un anno dalla controversa vicenda che lo vide protagonista nell’agosto 2008, Gianluca Arcone, 28anni di Casamicciola chiede giustizia e soprattutto chiede che venga fatta luce sui trattamenti riservatigli in azienda dopo essere stato assunto per l’improvvisa e drammatica scomparsa del papà, già dipendente AMCa e sulle azioni mirate di qualche eminenza grigia che impedisce la sua assunzione in altre attività ed aziende. « Le promesse fatte sul letto di morte di mio padre sono state una presa in giro». Arcone  spara a zero sulla dirigenza e denuncia trattamenti schiavisti e denigratori nei suoi riguardi in occasione dalla sospensione dal lavoro conseguente ad una controversa vicenda sulle ore di lavoro da fare e sulle richieste di straordinario oltre alle ritorsioni subite a seguito delle denunce fatte alle autorità competenti.« Fui assunto alla morte di mio padre dall’allora responsabile Salvatore Sirabella che si convinse delle nostre necessità e promise che la mia famiglia avrebbe continuato ad avere un reddito grazie al mio lavoro all’Amca», dichiara il 28 enne, « Ho lavorato lo scorso ano per tre mesi facendo più di 100 ore di straordinario, tutte risultanti sulla mia busta paga. Ricominciai a sperare, lavoravo sodo e con quello che riuscivo a guadagnare decisi di chiedere un prestito per acquistare l’auto dei miei sogni, una Golf. Tutti i giorni non mi tiravo indietro. Ad agosto poi, per una volta chiesi di poter staccare alla fine del mio turno senza straordinari per andare a fare un bagno al mare. Il sorvegliante  Barbieri, mi riprese dicendomi che ero sempre il solito e facevo sempre quello. Scatenò un pandemonio, chiamo Cristina Giacometti, Sirabella. Questi non solo commentarono che non avevo bisogni di lavorare visto che mi ero comprato la macchina, ma addirittura mi ritirarono il cartellino senza lasciarmi timbrare e denunciandomi ai Carabinieri», il giovane ci mostra le epoche buste paga ricevute le ore segnate e ci spiegando che faceva anche l’alba sulla discarica ad accumulare rifiuti … quasi a voler risponder a chi di “diritto” occupa posti di responsabilità e, dall’alto del suo diritto, se ne arroga altri per giudicare a man bassa i sogni di un ragazzo da poco rimasto senza padre e con una famiglia sulle spalle da mantenere che aveva osato investire i suoi guadagni su quattro ruote. Una ragazzo che ora chiede giustizia e chiede sopratutto che la sua reputazione non venga infangata senza motivo impedendogli persino di trovare un altro posto di lavoro.« Avevo fatto dei progetti, puntato sul mio lavoro e all’improvviso per un solo straordinario rifiutato, un capriccio del comandante di turno, vengo buttare in mezzo ad una strada, denunciato ai Carabinieri, licenziato ed avvertito a mezzo ufficiale giudiziario senza possibilità di rifarmi per la vendetta messa in atto nei miei confronti. Così mi si vuole portare al suicidio o all’allontanamento dalla mia terra, solo perché l’ha deciso qualcuno a cui solo una volta non ho obbedito», continua a spigarci il giovane che a seguito della vicenda ha fatto causa all’AMCa per la mancata assunzione ed il licenziamento senza preavviso, « Ho lavorato notti intere su montagne di rifiuti al limite della legalità e questo il ringraziamento… il ringraziamento e lo scrupolo di chi sul cadavere di mio padre giurò di aiutarmi assumendomi al posto di mio padre». Gianluca Arcone dopo dieci mesi dal licenziamento e senza opportunità di trovare lavoro chiede ora giustizia e confida di poterla ottenere per le vie legali, almeno spera che con questa suo pubblico atto di accusa terminino le crociate e gli intralci al suo tentativo di rifarsi. Certo un aiuto non si nega a nessuno specie agli affamati e agli assetati, per dirla in termini biblici, ma questa vicenda emblematica è l’eccezione che conferma la regola dei disastrosi effetti del clientelismo e del nepotismo sulla società e sull’economia auto referenziata che domina il nostro mondo ed in special modo la nostra realtà locale. Forse alla luce del caso Arcone val bene il detto fidarsi è bene, ma non fidarsi e meglio ed in caso di imprevisti rimandare per quanto è possibile, la vendetta alle urne.
Commenti
Nuovo Cerca RSS
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Giugno 2009 16:29
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Giugno 2019  >>
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio