Home CasamicciolaNews Cronaca La forza della ragione blocca la demolizione
22 | 04 | 2019
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 1703 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Forio: Alle Votazioni ... ecco le liste

Forio: Alle Votazioni ... 20 Liste presentate a Forio !!!

Sono nove le liste a sostegno della candidatura a sindaco di Forio di Francesco Del Deo

Leggi tutto...
La forza della ragione blocca la demolizione PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
CasamicciolaNews - Cronaca
Scritto da Ida Trofa   
Giovedì 21 Gennaio 2010 20:29

La forza della ragione blocca la demolizione

Casamicciola non si lascia abbattere.
Centinaia di persone in strada a manifestare e a sostenere il “vizo di forma”. Con loro anche Nuccia e Vincenzo Lauro vittime dell’abbattimento procidano. Una vittoria amara che non da fiducia e mantiene in allerta i “demoliscion bloc”, ringraziati più volte da Luigi e Raffella allo stremo delle forze. E' stata sospesa per motivi di ordine pubblico la demolizione programmata per oggi. Una diga di uomini e automezzi è stata creata dai cittadini e dai militanti del movimento per la prima casa.

Grande presenzialismo della politica locale, molti i volti noti delle amministrazioni di Casamicciola e Lacco Ameno. Via vai di legali. Per ore la folla è rimasta appesa al filo del telefono in attesa di notizie dalla pretura dove l’avv. Molinaro ha presentato nuova istanza al giudice Carbone. Attimi di tensione si sono vissuti all’arrivo del carro gru per la rimozione dei veicoli e dei pompieri per il taglio dei lucchetti alla cancellata di ingresso. I Celeri della polizia entrano in contatto con i manifestanti a mani alzate. Solo dopo il precetto forzato di una donna e di un uomo la situazione si è distesa in attesa di notizie. Notizie confortanti giunte intorno alle12.15. Per tutta la giornata e la notte successiva i manifestanti si sono assiepati dinanzi casa Impagliazzo distribuendo volantini per arruolare sostenitori e forze. Organizzati bracieri di fortuna ed una maxi fagiolata con salsicce offerte dalla chef di casa Impagliazzo, Nicola.
“A Ischia e Casamicciola  esiste la condanna a morte! Ed il plotone di esecuzione sta qua, con i caschi e i bastoni in mano, con gli scudi”, grida a squarciagola Vincenzo Impagliazzo, granitico settantenne zio di Luigi che non si lascia intimorire dalle squadre antisommossa e con il suo furgone fa fronte alla barricata prima di salire dalla postazione del Pino gigante zappa alla mano. È un clima teso e preoccupato, quello che si respira a Montecito. Alle 4.00 via la fornitura elettrica, all’alba l’arrivo delle prime pattuglie della polizia a metà mattinata il resto. Polizia in tenuta antisommossa, 112, Vigili Urbani, addetti comunali a sostegno dell’operazione di sgombero. La paura ed il timore di non farcela, la tensione poteva essere tagliare con il coltello. Alla fine però il dramma, la comunione e la condivisione vissuta la notte precedente e nelle ore successive con Luigi e Raffella, la piccola Anna, distrutti, ha cancellato ogni cosa. La consapevolezza dell’ingiustizia ha fatto da malta a donne, uomini, ragazzi ed anziani unitisi compatti ad ergere una diga impenetrabile. Una diga di uomini e automezzi è stata creata dai cittadini e dai militanti del movimento per la prima casa. Una diga che ha protetto la vita, una diga che ha protetto una famiglia indifesa dinanzi alla violenza con cui si applica una legge ingiustamente inesorabile con i più deboli. Una diga che ha fatto da riparo ad una situazione che appariva all’epilogo. Una diga che ha aperto gli occhi dinanzi alle verità inoppugnabili della giustizia: Impagliazzo aveva presentato già una istanza in sanatoria nel 1987 ai sensi del detto condono ’85 più una del 2004 i sensi del terzo condono per opere di edilizia minore e pertinenziali.  Alla fine la forza della ragione ha vinto. Hanno vinto i manifestanti ha vinto il diritto delle carte che ha dato la speranza. Ha vinto il diritto a rivendicare una legge uguale per tutti se si considera che con il nuovo piano casa sono possibili ampliamenti e rifiniture di un certo peso!
Centinaia di persone barricate l’una affianco all’altra, camion, auto furgoni, tutto gli faceva scudo e tutto ha reso impossibile una demolizione programmata per martedì 19 gennaio e che nessuno sembrava poter scongiurare. Una demolizione annullata per motivi ignoti ai più. Ordine pubblico?Improbabile! Forse alla causa ha dato un grosso contributo l’incidente di esecuzione presentata in extremis Giovedi 14 gennaio al giudice Somma del tribunale di Ischia. L’ulteriore istanza del 15.01 presentata ai procuratori della Repubblica Aldo De Chiara e D’Alessio per l’istanza di sospensione dell’ordine giudiziale a tutela degli istanti che il 26 febbraio dovranno discutere l’incidete di esecuzione e l’esistenza di precedenti sanatorie quale quella dell’87 e l’ultima istanza di sospensione presentata martedì mattina stesso a tutela del diritto giurisdizionale per la sospensione in attesa del giudizio al giudice Carbone. Tutto predisposto ed articolato dal legale’avv.Molinaro. Acclarato ciò, è certo, sopra ogni cosa una vittoria delle gente, finalmente!
Una vittoria amara che non da fiducia e mantiene in allerta i “demoliscion bloc”, ringraziati più volte da Luigi e Raffella allo stremo delle forze. Attimi di tensione si sono vissuti all’arrivo del carro gru per la rimozione dei veicoli e dei pompieri per il taglio dei lucchetti alla cancellata di ingresso. I Celeri della polizia entrano in contatto con i manifestanti, prima senza protezioni contro la folla a mani alzate. Poi dopo il precetto forzato, con corpo a corpo e trascinamenti violenti, di una donna e di un uomo hanno cominciato ad indossare i caschi, manganelli e scudi alla mano sembravano pronti a da entrare in azione a sgomberare il campo. Nel frattempo il carro gru a fatto dietro front, qualche telefono è squillato è giunto sul posto Molinaro che ha dialogato a lungo con gli agenti del commissariato locale, con il vicequestore Marinelli. Finalmente la situazione si è distesa ed in clima surreale per ore si è stati sul chi va là in attesa che le vie legali potessero aprire uno spiraglio. Per ore la folla è rimasta appesa al filo del telefono in attesa di notizie dalla pretura, ma anche dalla questura. Notizie confortanti giunte intorno alle12.15 ed accolte come una liberazione tra le lacrime versate con amarezza e rabbia per il trattamento subito Grida di gioia e di giubilo, manifestazioni di sollievo inni a Luigi, Raffaella al caparbio Savio, a Molinaro si son levate dalla folla che ha prima portato in trionfo Domenico Savio e poi “Luigiotto”Impagliazzo. Grande presenzialismo della politica locale, molti i volti noti delle amministrazioni di Casamicciola e Lacco Ameno. Via vai di legali. Per tutta la giornata e la notte successiva i manifestanti si sono assiepati davanti casa Impagliazzo distribuendo volantini per arruolare sostenitori e forze. I “Demoliscion bloc non hanno mollato” e rifocillati da una succulenta cena consumata in piedi poco prima della mezzanotte hanno vegliato protezione della piccola casina di Montecito. Sono stati infatti organizzati bracieri di fortuna ed una maxi pasta e fagioli con salsicce fresche, innaffiate da buon vino e forti digestivi, offerta dalla chef di casa Impagliazzo, Nicola. Sono continuate nel mentre le richieste di adesione con un volantinaggio spinto su tutto il territorio per reclutare nuove forze e sostegno.Un successo piccolo che resta comunque un successo. Quando la Polizia è arretrata quasi marciando per abbandonare il presidio sotto il pino gigante facendo intendere di sospendere l’esecuzione dell'accesso all'immobile da demolire, in base ad una sentenza penale passata in giudicato, subito i dubbi e le paure di un bluff sono serpeggiate facendo precipitare nuovamente nella paura la gente che però ha retto tenendo duro. Comincia la battaglia sociale!

Commenti
Nuovo Cerca RSS
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Aprile 2019  >>
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
2930     
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio