Home CasamicciolaNews Cronaca Casamicciola: La Caserma nel Bosco della Maddalena è abusiva
18 | 10 | 2019
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 2074 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Forio: In ricordo di un grande medico e mio caro amico:Antonio Regine

Forio: In ricordo di un grande medico e mio caro amico: Antonio Regine

Ieri tutta l'isola d'Ischia, ma Forio in particolare ,ha avuto la brutta notizia della morte di antonio regine,grandissimo medico-pediatra e carissimo amico mio. E con questa lettera, desidero descrivere qualche aspetto meno noto di questo stimatissimo professionista che ha accompagnato la mia crescita professionale e cui sarò sempre grato per l'aiuto che mi ha dato in tante occasioni.

Leggi tutto...
Casamicciola: La Caserma nel Bosco della Maddalena è abusiva PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
CasamicciolaNews - Cronaca
Scritto da Ida Trofa   
Sabato 20 Febbraio 2010 07:42

Casamicciola: La Caserma nel Bosco della Maddalena è abusiva

La Sovrintendenza scrive alla Procura della Repubblica.
Per i Funzionari di Palazzo Reale Urge un immediato incontro con il procuratore Aldo De Chiara. Nel 2006 era stato comunicato parere contrario e diffida a costruire opere fuori legge. “E’ paradossale che si abbattano pini per costruire una caserma[…] Il pm ha svolto un’azione durissima  per la demolizione delle costruzioni abusive di semplici cittadini e lo Stato costruisce abusivamente ”.

Occorrerebbe una variante al P.T.P, variante che potrebbe decidere solo la Regione, competente in materia per bloccare eventuali pareri precedenti al D.M. del ministero siglato nel 1995.
La Caserma per il Corpo Forestale dello Stato rappresenta un’opera abusiva! A scriverlo il Sovrintendente Mario De Cunzo che visti gli aspetti della sgradevole vicenda, in grado di suggestionare pesantemente l’opinione pubblica ritiene utile un incontro con il PM Aldo De Chiara. Questo accadeva il 3 dicembre scorso. Quando il Sovrintendete arch.Gizzi scriveva nel merito e per le verifiche e i provvedimenti di competenza la relazione De Cunzo alla Procura della Repubblica di Napoli.
“ Il p.m. Aldo De Chiara ha svolto un’azione durissima per la demolizione delle costruzioni abusive sull’isola. Sarebbe grave se, mentre giustamente i semplici cittadini sono costretti a demolire, lo Stato costruisse abusivamente- ed ancora aggiunge- è paradossale che si demoliscano pini per costruire una caserma della Guardia Forestale, considerando che le guardie forestali devono tutelare gli alberi. Per questo sarebbe una perizia fito-sanitaria anche da parte della magistratura”. Stando alla ricostruzione dell’ex Sovrintendente, l’Ente di Palazzo Reale già nel 2006, con sua nota n.8651 del 20.04, aveva comunicato al Provveditorato delle Opere Pubbliche che l’opera realizzata sarebbe Stata Abusiva. Tanto  che il 13.10.2009 con comunicazione n.2572 comunicava ulteriore parere contrario e diffida a costruire, cosa che già il comune di Casamicciola Terme aveva fatto pochi giorni prima, il 7 ottobre, quando con nota n.771 l’ente casamicciolese avvertiva il Provveditorato che l’opera è abusiva. Ma c’è di più “l’ordinanza di dissequestro del p.m. Antonio D’Alessio è infondata perché si basa, attraverso l’art.10 bis della legge2/2009 sulla conferenza dei servizi. Ma nella fattispecie nessuna conferenza dei servizi in merito è giunta a conclusione ”. In pratica il De Cunzo evidenza come mai il tavolo tecnico si sia riunito riuscendo ad addivenire ad una risoluzione della questione. In particolare: “nessuna conferenza di servizi ha mai approvato l’ubicazione e/o il progetto della Caserma della Guardia Forestale nel Bosco della Maddalena di Casamicciola, contrariamente a quanto affermato dal Provveditorato- sottolinea la Sovrintendenza- Nessuna Conferenza ha mai indicato il suolo su cui costruire la Caserma, nemmeno a maggioranza, la conferenza che aveva all’ordine del giorno l’ubicazione della Caserma è quella del 23.05.06, questa non si è conclusa, cioè non ha deciso niente ed ha rinviato ogni decisione ad un futuro “tavolo tecnico”, questo tavolo non si è mai formato- dice De Cunzo- pur avendone la Sovrintendenza sollecitato la formazione- ed infine conclude riportando il particolare affatto trascurabile secondo il quale- Il Bosco della Maddalena è proprietà del comune di Casamicciola Terme. Il comune non ha mai indicato al provveditorato il suolo su cui costruire la Caserma. Quindi il provveditorato costruirebbe la Caserma abusivamente, su un suolo non di Proprietà dello Stato, ma su suolo altrui”. Un suolo mai assentito e sul quale tra l’altro manca lo stralcio. Ora la speranza e che dopo questa chiara e lucida ricostruzione anche il comune decida una volta per tutte di intervenire ed amministrare nel bene della comunità. Ora più che mai quando il paese è attraversato e tenuto ostaggio da un fremito di legalità che in prospettiva la verrebbe rasa al suolo per far spazio alla tutela del paesaggio e del territorio disposto dallo Stato e dalla Magistratura. Gli stessi che ora consentono senza colpo ferire la realizzazione di un’opera di Stato abusiva ritenuta legittima dal PM di turno.  Orami sfumata l’ipotesi di acclarare che pini sani sono stati abbattuti che la onesta è stata devastata dai suoi elementi più sani e rigogliosi, i resti sono stati bruciati. Purtroppo va constatato che “il Piano Territoriale Paesistico del 1995, approvato con DM del Ministro per i beni e le attività culturali, prevede espressamente la  costruzione della Caserma della Forestale. Il P.T.P ha inserito nella normativa espressamente un certo numero di opere pubbliche; evidentemente per non bloccare ogni iniziativa sul territorio. Questo rende difficile, da parte del Soprintendente, revocare parerei precedenti; occorrerebbe una variante al P.T.P, variante che potrebbe decidere solo la Regione, competente in materia ”- a scriverlo è ancora il Dott. Mario DE Cunzo.

Casamicciola Terme 1970 a distanza quarant’anni il ricordo del passato potrebbe aiutare a ridefinire il presente

Chissà nella narrativa sociologica come ci si riferirebbe in merito ai fatti della nuova caserma della Guardia Forestale in via di edificazione a Casamicciola Terme. Un paese dove un articolato processo, fatto di iter normativi, leggi ed istituzioni, si muove ed evolve all’esatto tra vincoli, autorizzazioni e veti all’esatto contrario di quanto avvenne in un periodo in cui era quasi assoluta la mancanza di vincoli paesaggistici:Allora il popolo tutto si mosse in favore di una rivalutazione territoriale proprio attraverso opere ed infrastrutture.
Allora fu proprio grazie alla Soprintendenza che si bloccò la realizzazione di un colosso di cemento nello stesso Bosco della Maddalena. Esattamente quarant’anni fa gli alti responsabile ai beni paesaggistici, contribuirono con un proprio parere sfavorevole ad una vera e propria conquista sociale: bloccarono i lavori per la costruzione di un mega albergo. All’epoca sulle vicende del bosco il paese si spacco. Divisi si trovarono tutte le sue classi sociali, imprenditoriali e politiche e per la prima volta quelli che possiamo ritenere laici-laburisti ebbero la meglio sugli avversari democratici cristiani. Erano stati questi ultimi infatti a dare il via al progetto alberghiero a scapito della pineta. Allo stesso modo accade ora, solo che il paese del complesso non sembra saperne nulla e addirittura la Soprintendenza aggrappandosi agli attuali vincoli ed alle leggi liquida senza mezzi termini: Soprintendenza che però, oggi, alla luce della prosecuzione delle opere, nulla ha potuto per correre in favore dei cittadini.

Commenti
Nuovo Cerca RSS
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Dicembre 2012 18:49
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Ottobre 2019  >>
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio