Home LaccoNews Tempo Libero Il Falco che non voleva volare
17 | 08 | 2019
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 2371 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Forio: Alle Votazioni ... ecco le liste

Forio: Alle Votazioni ... 20 Liste presentate a Forio !!!

Sono nove le liste a sostegno della candidatura a sindaco di Forio di Francesco Del Deo

Leggi tutto...
Il Falco che non voleva volare PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
LaccoNews - Tempo Libero
Scritto da Ida Trofa   
Venerdì 29 Maggio 2009 10:46

Il Falco che non voleva volare

Straordinaria scoperta a Monte Vico
Ritrovato nel cimitero di Lacco Ameno un giovane esemplare di Falco Pellegrino. I Vigili Urbani della locale stazione hanno affidato la bestiola impaurita e spaesata agli esperti della Lipu. Molto probabilmente uno scontro con i più esperti gabbiani a disorientare il piccolo. Previsto per oggi il suo ritorno in libertà.
Ci avreste mai creduto un Falco, splendido, maestoso, regale nel suo impareggiabile battito alare che d’un tratto decide di non volare più.

È come un pesce che stanco di stare in acqua si mette a fare il morto a galla, magari sperando che gli spuntino i polmoni. Sembra assurdo eppure è accaduto a Lacco Ameno. Giovedì mattina il custode del cimitero di Monte Vico ha ritrovato un uccello bellissimo e con gli occhioni tristi che zampettando se ne stava tra le mura e i monumenti mortuari. Un uccello che sembrava rimuginare sempre zampettando e non volando. Un uccello bellissimo e curioso, ma per il custode stranito, con un difetto: non volava! L’uomo persuaso che quell’uccello stesse male ha chiamato in soccorso i Vigili Urbani della locale stazione che giunti sul posto hanno costato la presenza della bestiola alata eppure ancorata al suolo e chiesto lumi ed aiuto agli esperti della Lipu. Gli agenti accorsi sul promontorio di Monte Vico hanno appurato che si trattava di un esemplare raro della specie protetta del Falco Pellegrino appena nato.  Il largo mustacchio, il contrasto tra le parti superiori nero-ardesia e quelle inferiori chiare e barrate rendono inconfondibile gli adulti di questa specie; i giovani hanno parti inferiori fulve con fitta gocciolatura, mentre i toni del dorso sono bruni.. Si tratta comunque nonostante l tenera età di un Falco di grosse dimensioni, compatto, con ali appuntite dalla base molto larga, coda corta, testa prominente e, solitamente, dal volo veloce, battuto e potente. Questa specie ha una vastissima distribuzione cosmopolita che all’anagrafe faunistica isolana risulta presente in sole due famiglie residenti alla Sgarrupata e poi proprio in località Montevico. Le guardie zoofile hanno ipotizzato, trovando poi riscontro nell’analisi della dottoressa veterinaria Grande, che il Falco Pellegrino ritrovato, sia un esemplare giovane, nato da poco e che rifugiatosi tra le mura del cimitero per trovare riparo dopo un incontro ravvicinato e scoraggiante con uno stormo di gabbiani.. Una sorta di incontro del terzo tipo avvenuto in uno dei primi voli di ricognizioni fatti al’uscita dal nido familiare che ha spinto il pur rapace a cambiar vita e crearsi una nicchia ecologica tutta nuova a terra. Chissà magari avrà sperato di trovare nuovi amici e compagni di giochi meno aggressivi e pretenziosi…qualche vermetto, un po’ di topini, le lucertole, chissà! Fatto sta che il giovane Falco, quasi certamente nei primi voli ha sconfinato, stando agli esperti, nel territorio dei gabbiani che l’hanno cacciato via in malo modo al fine di preservare e garantire la propria sussistenza piuttosto che quella del sempre ostile rapace. Il falchetto però non l’ha presa bene e invece che ritornare al nido da mamma e papà falco, magari sorbendosi pure una lavata di piume per l’onta dell’aggressione e dello spavento, è emigrato sul terreno più sicuro del cimitero, solo ed in pace  con i suoi sogni a due zampe e le vertigini. Il Falco appena nato dopo il ritrovamento e le visite mediche che hanno appurato il suo eccellente stato di salute e l’assenza i ferite od altro è stato affidato alla Lipu per le cure e le pratiche mediche del caso che riescano ad infondergli coraggio nel rimettersi sulle ali e sulle sue rotte aeree tra gli altri volatili. Il suo ritorno in libertà ed il nuovo ritorno al volo è previsto per oggi, quando le guardie zoofile addette lo riporteranno nel suo habitat riorientandolo alla sua vita.

Il falco pellegrino

In Italia si riproducono due delle numerose sottospecie, il Falco peregrinus brookei, forma mediterranea, e quella nominale, propria del continente europeo, che probabilmente integrano l'una nell'altra, lungo la penisola. Le popolazioni più settentrionali migrano regolarmente raggiungendo quartieri di snervamento posti anche a sud del Sahara; l'Italia ospita in inverno individui appartenenti sia alla forma nominale che a quella presente fino in Siberia, falco peregrinus calidus.
La dieta del Pellegrino è costituita nella quasi totalità di uccelli, catturati in volo, sfruttando la esemplare manovrabilità per colpire le prede con gli artigli o con lo sterno.E' specie monogama, ed il legame di coppia è stabile negli anni; le parate nuziali iniziano,nelle aree più calde del meridione e delle isole, già in gennaio-febbraio. Il nido è costituito da una depressione scavata nel terriccio in cavità o su logge più o meno protette. Le uova vengono covate per 29-32 giorni da entrambi i sessi. I giovani rimangono nel nido per 35-42 giorni, e sono indipendenti a circa due mesi dall'involo; la maturità sessuale viene raggiunta al secondo anno.

Commenti
Nuovo Cerca RSS
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Agosto 2019  >>
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio